Buoni segnali per la liquidità del network Active Games

Buoni segnali per la liquidità del network Active Games con il numero dei players in crescita dopo la migrazione bwin e Gd.

“In Active Games ormai siamo tornati a livelli accettabili con la liquidità: basta aprire la lobby di qualsiasi partner per capire che siamo tornati alla liquidità pre-migrazione”. Manuel Raffanini, general manager di Active Games fa il punto della situazione per quello che riguarda il suo network di poker online.

Niente numeri ufficiali ma “gli ultimi ingressi Goldbet e Stanleybet, la crescita degli operatori storici che sono sempre con noi e un importante lavoro fatto con tutti i nostri concessionari sul palinsesto ha permesso di tornare ai livelli pre migrazione quando condividevamo i players con bwin e Gd. Questo tutto verificabile aprendo una qualsiasi lobby di poker del nostro circuito”.
E non è finita qui con la curiosità che sale: “Per il mese di ottobre sono previsti altri ingressi di cui non posso fare il nome ora”, chiude sibillino Raffanini.
Da alcune voci vicine al network gli operatori dovrebbero essere due italiani e uno straniero. Nomi che dovrebbero stuzzicare l’interesse dei players.
Buoni segnali per la liquidità del network Active Games

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *